Luglio 2013

23 luglio 2013 – Io rivelo i segreti contenuti nel Libro della Rivelazione ed essi non saranno piacevoli

Io rivelo i segreti contenuti nel Libro della Rivelazione ed essi non saranno piacevoli
Martedì, 23 luglio 2013, alle ore 15:30

Mia amatissima figlia, le prove che dovrete affrontare avvengono perché Io rivelo i segreti contenuti nel Libro della Rivelazione ed essi non saranno piacevoli. Per tanti, la Verità può essere molto sconvolgente ed inquietante. La Verità provoca lacrime di sgomento, lacrime di tristezza e grande angoscia.

Le menzogne, d’altra parte, possono farvi cullare in un senso di falsa sicurezza. Le menzogne, anche se vi vengono presentate, abbellite con un linguaggio amorevole e dei gesti nobili, in cuor vostro non vi sembrano cose vere, ma rispetto alla Verità, esse possono essere molto più facilmente accettate dall’uomo.

Quando qualcuno viene informato che è stato infettato da una malattia terminale, egli ha due scelte. Può accettare la Verità, preparare la sua anima, trascorrere del tempo a stretto contatto con la sua famiglia, cercare il Mio Perdono e poi aspettare il giorno atteso. Se lo fa, sebbene possa essere spaventoso – per il fatto che ha accettato la Verità – trova la vera pace nella sua anima. Queste anime non hanno nulla da temere da Me. Se, d’altra parte, esse rifiutano la Verità e credono nelle pozioni magiche e nei falsi dèi, di cui pensano si possano servire per curarsi miracolosamente, rimarranno molto deluse. Queste anime, accecate dai supposti pensieri positivi, credono che, se sono intenzionati di stare meglio, andrà tutto bene. Quello che non riescono a capire è che devono invocare Me, Gesù, se desiderano essere guariti. Io risponderò alle preghiere, ma solo se la richiesta fatta è per il bene delle loro anime. Queste anime, che si rifiutano di accettare la Verità della loro malattia e che non si rivolgono a Me, saranno perdute. Esse hanno sprecato il tempo che è stato concesso loro sulla Terra allo scopo di garantire che la propria dimora fosse in ordine.

Lo stesso vale per la Mia Parola, la Verità, consegnata a voi oggi. Io ho dato al mondo la Verità durante il Mio Tempo sulla Terra e sono stato respinto. Molti Mi hanno seguito, ma la Verità, data loro in quel tempo, ora verrà messa a dura prova dai nemici di Dio ed essi cadranno vittime dell’inganno. Costoro tra poco rifiuteranno la Verità e non saranno in grado di accettare il Mio Avvertimento, dato al mondo in questo tempo.

Vi chiamo ora, non per rivelarvi dei nuovi Insegnamenti, poiché questo non è necessario. La Verità vi è stata già data, ma ora Io intervengo per rammentarvela. Vengo anche per mettervi in guardia sulle diaboliche atrocità che vi saranno inflitte a causa del vostro amore nei Miei confronti.

Non voltate le spalle a Me, Gesù Cristo, poiché, in questo momento, Io sto cercando di metterMi in contatto con voi solo per proteggervi. Io non voglio allontanarvi, ma continuerò più volte a rammentarvi la Verità. Quando vi accorgerete che la vostra anima è agitata, a causa delle nuove norme presentate da coloro che dicono di essere Miei, allora dovrete invocarMi mediante questa Preghiera della Crociata:

(n.d.r. Preghiera della Crociata n. 116 – Salvami dal male delle menzogne)

“Caro Gesù, aiutami.
Sto annegando tra le lacrime per il dolore.
Il mio cuore è confuso.
Io non so di chi potermi fidare.
Ti prego di riempirmi con il Tuo Spirito Santo, in modo che possa scegliere la via giusta verso il Tuo Regno.
Aiutami, caro Gesù, a rimanere sempre fedele alla Tua Parola, trasmessa al mondo da Pietro e a non deviare mai da quello che Tu ci hai insegnato, né a rinnegare la Tua morte sulla Croce.
Gesù, Tu sei la Via.
Mostrami la Via.
Sorreggimi e conducimi lungo il Tuo cammino di Grande Misericordia.

Amen.”

Il vostro Gesù

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sitoweb e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 6.222 follower

Archivi

visitatori

  • 8,619,654 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: