Il Libro della Verità

QUESTO SITO WEB – MESSAGGI DA GESU’ CRISTO – E’ STATO AUTORIZZATO DALLA CASA EDITRICE ICON HOUSE BOOKS LTD. A FAR CONOSCERE E DIVULGARE IN ITALIA I MESSAGGI E LE PREGHIERE CHE LA PROFETA, MARIA DELLA DIVINA MISERICORDIA, HA RICEVUTO PER MANO DELLA SANTISSIMA TRINITA’ E DELLA VERGINE MARIA.
TUTTI I MESSAGGI E LE PREGHIERE CONTENUTE NEL SUDDETTO SITO WEB SONO DI PROPRIETA’ INTELLETTUALE DELLA CASA EDITRICE ICON HOUSE BOOKS LTD., LA QUALE POSSIEDE AL RIGUARDO TUTTI I DIRITTI D’AUTORE E IL COPYRIGHT.

Daniele 10,21
«Io ti dichiarerò ciò che è scritto nel Libro della Verità. Nessuno mi aiuta in questo se non Michele, il vostro principe.»

Daniele 12,1-4
I tempi della fine
«In quel tempo sorgerà Michele, il grande capo, il difensore dei figli del tuo popolo; vi sarà un tempo di angoscia, come non ce ne fu mai da quando sorsero le nazioni fino a quel tempo; e in quel tempo, il tuo popolo sarà salvato; cioè, tutti quelli che saranno trovati iscritti nel libro. Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno; gli uni per la vita eterna, gli altri per la vergogna e per una eterna infamia. I saggi risplenderanno come lo splendore del firmamento e quelli che avranno insegnato a molti la giustizia risplenderanno come le stelle in eterno. Tu, Daniele, tieni nascoste queste parole e sigilla il libro sino al tempo della fine. Molti lo studieranno con cura e la conoscenza aumenterà».

« … Non dovete mai respingere i tentativi compiuti da Dio per portarvi la Verità. Egli, il Mio Eterno Padre, ama tutti, e questa missione fu predetta. Egli svela al mondo i segreti contenuti nelle profezie rivelate a Daniele e poi al discepolo da Lui scelto, Giovanni l’Evangelista. Il Libro della Verità è contenuto nella Rivelazione Pubblica ed è importante che voi non rifiutiate codesto Libro Sacro.»
(dal Messaggio del 8 novembre 2014)

PRESENTAZIONE

Questo sito è stato creato per tradurre in italiano i Messaggi Divini ricevuti dall’ 8 novembre 2010 da una donna sposata e madre di una giovane famiglia che vive in Europa e che vuole essere conosciuta come Maria della Divina Misericordia.

I messaggi sono ancora in corso e rafforzano l’insegnamento cattolico della fede e della morale. Maria ha ricevuto l’appoggio di un certo numero di fedeli, tra cui sacerdoti e volontari provenienti da vari paesi, per consentire che siano rivelati rapidamente al mondo.

Attualmente sono in corso delle verifiche per valutare attentamente questi messaggi attraverso i canali appropriati e per assicurare che essi siano in conformità con tutti gli aspetti della dottrina cattolica e della rivelazione pubblica.

La profetessa accetta pienamente che i messaggi siano esaminati da teologi qualificati. Come tale li ha resi immediatamente disponibili alla Chiesa Cattolica per un esame completo.

Il Papa Benedetto XVI è stato informato di questi messaggi nel mese di febbraio 2012.

I messaggi originali sono in lingua inglese.

Sito ufficiale dei messaggi: https://fatherofloveandmercy.wordpress.com/

L’urgente necessità di questi messaggi.
I messaggi devono essere comunicati rapidamente al mondo poiché la profetessa dice: “Abbiamo poco tempo prima che gli avvenimenti succedano nel mondo e la gente ha il diritto di conoscere la verità affinché ognuno possa esaminare la propria vita nella speranza che la sua anima possa essere salvata”.

La profetessa ha deciso per diverse ragioni di restare nell’anonimato. Ella dice che vuole proteggere in primo luogo l’identità della sua giovane famiglia e, in secondo luogo, non vuole ricercare attenzione o gloria personale di qualunque tipo essa sia. Ella sente come madre la responsabilità di proteggere sé stessa e il suo focolare.

Chiede inoltre che la gente rispetti il suo diritto di comportarsi in questo modo e chiede che i messaggi siano giudicati per la loro importanza. Il suo ruolo è molto chiaro: “Essendo stata chiamata a questo incarico da Gesù Cristo, io posso essere lo scrivano ma non sono l’autore, poiché l’autore è Lui. Mi rendo conto che la gente ha difficoltà ad accettare la veridicità di questi messaggi. Ma non è una cosa grave. Lasciatemi assicurare che l’amore che Gesù Cristo e il Suo Eterno Padre hanno per ciascuno di noi sulla terra, è tanto puro quanto appassionato. C’è da avere il cuore lacerato nell’essere testimone della sofferenza che Egli subisce a causa dei peccati del mondo e soprattutto di quelli che non credono nella Sua Esistenza. Durante l’Avvertimento Egli darà al mondo la prova di cui ha bisogno: l’illuminazione della coscienza, un avvenimento soprannaturale di cui ogni persona sarà testimone.”

Nostro Signore Gesù Cristo ha incaricato la profetessa di non analizzare questi messaggi e di non aggiungere interpretazioni o considerazioni personali. I messaggi devono essere pubblicati esattamente come ella li ha ricevuti, senza apportare nessun cambiamento al loro contenuto.

Ella accetta che queste divine rivelazioni non siano necessarie per credere in Dio. Ella aggiunge che in questo caso sono state date come un aiuto per migliorare la fede delle persone e per prepararsi agli avvenimenti che, secondo lei, sono in relazione al periodo che precede la Seconda Venuta del Cristo. Ella dice chiaramente che non ha nessuna idea di quanto questa Seconda Venuta avverrà e che lei non riceverà mai la data che riguarda questo avvenimento.

I messaggi
Il punto di vista della Chiesa e le rivelazioni divine.

I messaggi della profetessa Maria confermano la dottrina della Chiesa Cattolica in ciò che concerne la fede e le pratiche e sono dati all’umanità da Gesù Cristo per aiutare il mondo ad essere rievangelizzato affinché le anime possano essere salvate per la Seconda Venuta – il Giudizio Finale.

Il 2011 è l’anno della Purificazione nel mondo intero.
Questo sito contiene degli avvertimenti dati dal novembre 2010 da Nostro Signore Gesù Cristo in una serie di locuzioni interiori che erano precedute da apparizioni della Nostra Cara Madre e di Nostro Signore Gesù Cristo riguardo alle agitazioni mondiali che si preparano. Ci saranno delle guerre e dei terremoti che andranno aumentando perché la gente volta le spalle alla fede in Dio, il Padre Onnipotente.

Gesù ha detto in questi messaggi che Dio, l’Eterno Padre non sarà ancora per tanto tempo seduto nella sua poltrona a guardare come il peccato si manifesta sempre più in un mondo incredulo. Le catastrofi ecologiche diventeranno più intense alla fine del 2011 e saranno avvertite in zone del mondo dove meno ce lo si aspettava. Solo quando esse diventeranno quasi quotidiane la gente comincerà a porsi delle domande. In seguito, si renderà conto che esse non sono conseguenza del cambiamento del clima ma che sono dovute alla Mano di Dio.

Questi messaggi rivelano anche un avvenimento mondiale, mai vissuto fino ad ora dall’umanità. È un avvenimento mistico, che si produrrà prossimamente e sarà sentito da tutte le persone di età superiore ai sette anni: attraverso questo fatto la gente avrà una prova evidente dell’esistenza di Dio. Nostro Signore Gesù Cristo spiega questo Avvertimento: l’illuminazione della coscienza. È un dono per le persone attraverso il quale esse vedranno con i loro propri occhi la prova che Dio esiste realmente. È importantissimo che la gente si prepari a questo fatto poiché molti moriranno di spavento quando i loro peccati, e soprattutto i peccati mortali, saranno portati alla luce. Sono indispensabili molte preghiere per chiedere perdono.

Secondo la profetessa Maria la ragione per cui questo succederà è che Dio è sempre misericordioso e vuol dare alla gente un’occasione per pentirsi affinché possa entrare in Cielo, dopo che Suo figlio, Gesù Cristo, sarà ritornato per giudicare durante il suo Secondo Avvento. È per la Sua Misericordia che Egli vuol dare al mondo questa ultimissima occasione di chiedere perdono dei propri peccati, affinché gli uomini possano essere tutti salvati ed entrare nel Nuovo Paradiso non appena il Cielo e la Terra saranno riuniti.

La preghiera stornerà molte calamità mondiali ma, purtroppo, in questo momento non ci sono abbastanza preghiere nel mondo. Quindi la collera divina scenderà ora con immediati effetti sulla terra. Terremoti, tsunami, inondazioni, ondate di calore ed eruzioni vulcaniche aumenteranno e diventeranno sempre più violenti.

La profetessa dice che questi messaggi le sono rivelati sotto il nome di “Libro della Verità” come se fossero l’ultima serie di messaggi divini comunicati al mondo prima della Seconda Venuta. Essi sono di origine divina e sono dati per il puro amore che Dio ha per tutti i Suoi figli.

La profetessa Maria riceve un’assistenza spirituale attraverso diversi canali in seno alla Chiesa.

In ossequio ai Decreti di Urbano VIII, e ai Decreti della Sacra Congregazione dei Riti, si dichiara che a quanto viene esposto nella presente pubblicazione non va data altra fede se non quella umana e non s’intende, in alcun modo, prevenire il giudizio della Santa Chiesa Cattolica e Apostolica

INTRODUZIONE AL LIBRO DELLA VERITÀ

Il Libro della Verità: preparatevi per la Seconda Venuta

Erano le 03:00 di mattina, del 9 novembre 2010, quando Maria si svegliò di soprassalto. Non appena ebbe guardato l’ora, illuminata di rosso sul suo orologio digitale di fianco al letto si rese conto che avvertiva il suo corpo diverso. Si sentiva leggerissima e provava una sensazione bruciante nello stomaco che sembrava scendere tutta d’un tratto fino ai suoi piedi, toccando ogni nervo e ogni muscolo.
Poi, accendendo la luce al capezzale, una serie di forti emozioni sia fisiche, sia spirituali, le attraversarono all’improvviso il corpo come una scossa di corrente elettrica. Preoccupata e sconvolta si sedette. Fu immediatamente attratta da un’immagine di Gesù sul mobiletto accanto al letto.

Il viso nell’immagine prese a cambiare: diventava realistico. Con sua grande sorpresa l’immagine di Gesù le sorrideva e le Sue labbra cominciarono a muoversi come se Egli le stesse parlando. Il Suo volto era animato da espressioni diverse, di tenerezza, inquietudine e compassione che si diffondevano su tutta l’immagine. Anche se non poteva sentire la Sua voce, sapeva istintivamente, che Egli voleva comunicare con lei.

Capì all’istante che si trattava di una presenza divina. Paradossalmente sentiva in sé una calma appagante che era in contrasto con l’atmosfera un po’ surreale della stanza. Tremando, mentre le lacrime le colavano sul viso, diventò come un bimbo piccolo davanti a Lui. E in quel momento fu presa da un potente bisogno di annotare quello che sapeva Gesù le stesse dicendo.

Inconsciamente si rese conto che una porta si era appena aperta. Un interruttore si era acceso e non c’era alcuna possibilità di tornare indietro.

Nell’afferrare una vecchia busta e prendere una penna vicina al suo letto, le parole cominciarono a formarsi nella sua mente.

Annotava quello che sentiva come se le venisse dettato in modo dolce, ma autorevole. Ogni parola prendeva forma in modo chiaro, preciso e senza interruzioni quando la sua penna toccava la carta.

Le prime parole che scrisse furono: “La Tua Volontà è il mio comando”. Senza capire perché lo stesse scrivendo, sentiva nel suo cuore che si trattava di una risposta naturale e spontanea. In qualche modo lei sapeva di dover scrivere questo prima di tutto. E poi giunse il primo messaggio datole da Gesù Cristo.

Il messaggio che le venne dettato conteneva 745 parole e le servirono esattamente 7 minuti per riportarlo, parola per parola, dal principio alla fine.

Il mattino seguente, nella fredda luce del giorno, fu pervasa da un senso d’irrealtà. Con una sensazione di angoscia capiva che ciò che le era accaduto durante la notte, era molto reale. E così lesse il messaggio. Tremando per la forte emozione e l’incredulità, le sgorgarono le lacrime, mentre la Verità cominciava a penetrarla.

Maria, donna intelligente e madre di quattro figli, conduceva una vita attiva e realizzata. Abituata ad affrontare numerosi problemi negli impegni di ogni giorno, sarebbe stata la prima a non prendere sul serio tali affermazioni. Eppure, nel suo cuore sapeva che non solo non si era immaginata il messaggio, ma che non avrebbe mai avuto la capacità di produrre un testo come questo.

Nervosamente, prese di nuovo l’immagine di Gesù e la guardò. Aspettando. Sfidandola a muoversi di nuovo. Ed essa si mosse di nuovo. Questa volta lei singhiozzò e supplicò Gesù di darle un segno se l’intera vicenda fosse stata frutto della sua immaginazione.

Erano le 11:00 del mattino. L’immagine si mosse come prima ed il viso di Gesù divenne nuovamente vivo. Era vestito di bianco, con un ornamento d’oro intorno al Suo collo. Il Suo viso era lungo e sottile. Aveva i capelli ondulati di colore bruno rossicci fino alle spalle, gli occhi di un blu intenso ed era circondato da una luce abbagliante e penetrante. “Questa luce”, dice Maria, “è fortissima e ti toglie ogni energia”. Egli la guardava teneramente, con sollecitudine, compassione ed un profondo e persistente amore. Poi le sorrise.

Il suo corpo provò ancora una volta la stessa sensazione bruciante e di grande leggerezza. Prese nota del messaggio successivo, un messaggio privato. Molto più corto di quello della notte precedente. Questa volta Gesù le disse di non essere spaventata. Che sì, Egli stava comunicando con lei. La esortò a non fuggire e ad essere forte. La rassicurò sul fatto che non si trattava d’immaginazione.

Fu così che cominciò con i messaggi, benché Maria all’inizio, non avesse alcuna idea di cosa si trattasse né di quello che questi volessero dire. Lei aveva molta paura delle reazioni del pubblico a tali messaggi e si sentì sollevata quando Gesù le disse che, per molte ragioni, voleva che lei rimanesse nascosta.

Mentre in lei affiorava lentamente la verità che i messaggi in realtà erano autentici, sebbene avesse sperato il contrario, suppose di essere un’altra visionaria, un’altra veggente.

Non era così. Gesù le disse finalmente chi lei fosse. Le disse che lei era il profeta dei tempi della fine – un termine che lei non aveva mai sentito prima – e che non era stata scelta. Era stata inviata in qualità di Settimo Messaggero per aprire, per conto di Gesù, i Sigilli contenuti nel Libro della Rivelazione al fine di preparare il mondo alla Sua Seconda Venuta.

Da allora ha ricevuto quasi ogni giorno un messaggio da Gesù Cristo. Alcuni messaggi le sono stati dati dalla Vergine Maria, la Madre di Dio, che le ha comunicato il nuovo appellativo con il quale desidera essere conosciuta: La Madre della Salvezza.

Fu il 25 giugno del 2011 che ricevette il primo messaggio da Dio Padre. Poco prima di riceverlo, le fu trasmesso un messaggio dallo Spirito Santo che le annunciava che Dio Padre desiderava comunicare con lei.

Tremava tutta nel prendere nota di questo messaggio, non perché avesse paura, ma a causa della Sua potenza e dell’amore puro che Egli ha per l’intera Umanità. Egli le spiegò perché in principio avesse creato il mondo: questo avvenne affinché Dio potesse avere una famiglia.

Maria è di religione Cattolica Romana ma afferma che, fino al momento in cui ricevette i messaggi, era una praticante tiepida. Credeva in Dio, ma non era devota nel senso tradizionale del termine. Comunque, nei mesi precedenti il primo messaggio, aveva sperimentato un risveglio spirituale ed era stata testimone di apparizioni private della Vergine Maria, benché avesse tenuto questi fatti per sé.

Quale risultato delle apparizioni cominciò a pregare di più e a recitare il Santo Rosario. Fu mentre recitava il Rosario davanti ad una statua di Nostra Signora, l’8 novembre del 2010, che la Vergine le diede un messaggio, che lei annotò, ma non aveva alcuna idea di cosa esso volesse dire.

Fu detto a Maria che la Seconda Venuta di Cristo era imminente e che lei era l’ultimo messaggero e l’ultimo profeta. Le fu detto che lei era il Settimo Messaggero, il Settimo Angelo che annuncerà al mondo il contenuto dei Sigilli di cui si parla nel Libro della Rivelazione, appena essi verranno aperti dall’Agnello di Dio, Gesù Cristo.

I messaggi che le vengono dati fanno parte del Libro della Verità, predetto nel Libro di Daniele per la fine dei tempi.

Essi vengono dati al mondo per aiutare a diffondere la conversione, affinché tutti i figli di Dio possano essere salvati dall’anticristo che a breve apparirà nel mondo.

Dio, afferma lei, vuole salvare tutti, inclusi i peccatori più incalliti. Tutti coloro che verranno salvati entreranno nel Nuovo Paradiso sulla Terra, dove avranno una mente, un corpo ed un’anima. Vivranno nello splendore, nell’amore, nella pace, nell’armonia e non mancheranno di nulla. Questa è l’eredità che Dio ha promesso a tutti i Suoi figli.

“Tutto ciò supererà qualsiasi cosa noi potremmo mai immaginare”, lei dice, “ma solo coloro che si rivolgeranno a Dio e Gli chiederanno perdono potranno entrare”.

Essi avranno la vita eterna.

Se respingeranno Dio, saranno gettati nelle fiamme dell’Inferno con l’anticristo, il falso profeta e tutti coloro che seguono Satana.

E non abbiamo molto tempo.

A PROPOSITO DEL LIBRO DELLA VERITÀ

Il Libro della Verità viene menzionato nel libro del profeta Daniele 10,21 dove si fa riferimento a un misterioso “Libro della Verità”. L’angelo Gabriele spiega a Daniele che ogni cosa che gli è stata rivelata riguardo al futuro e ai tempi della fine, si trova nel Libro della Verità. A Daniele viene detto di sigillare il Libro in attesa che sia consegnato in un altro tempo chiamato “Il Tempo della Fine”.

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sitoweb e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 6.202 follower

Archivi

visitatori

  • 9.919.610 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: