Uncategorized

14 Novembre 2019 – Chiesa, tutto quello che si nasconde dietro la Pachamama

Da “Il Libro della Verità”:

Useranno la Mia Casa per onorare delle divinità pagane, quale segno di rispetto, e diranno al mondo che è solo per una questione d’imparzialità
Domenica, 18 maggio 2014, alle ore 19:15

Mia amatissima figlia, tutte le profezie date a voi, inizieranno ora a sgorgare, una goccia alla volta, fino a che non sgorgheranno velocemente come l’acqua che scorre da un rubinetto. Presto sarete testimoni di eventi, atti e gesti che riguardano la Mia Chiesa sulla Terra. Coloro che fanno affermazioni sprezzanti sulla Mia Santa Parola saranno messi a tacere, tanto saranno sconvolti dagli eventi a venire.

Tutto ciò che viene da Me, viene dal Padre Mio. Quando Mio Padre detta i particolari degli avvenimenti futuri, quale parte della Sua Missione per salvare le anime, state certi che essi accadranno. Nel tempo in cui inizierà la nuova era di riforme radicali nella Mia Chiesa, molti gruppi di non Cristiani ne saranno coinvolti. E, sebbene Io accolga tutte le anime, non permetterò mai che la Mia Parola – su cui la Mia Chiesa è stata costruita – sia messa da parte. Coloro che non Mi accettano, perché non credono in Chi Io Sia, saranno accolti nella Mia Casa. Ad essi sarà mostrata completa ospitalità; saranno trattati con grande cortesia e verranno offerti loro dei doni, eppure si rifiuteranno di riconoscere il loro Ospite. Allora, con il tempo, useranno la Mia Casa per onorare delle divinità pagane, quale segno di rispetto, e diranno al mondo che è solo per una questione d’imparzialità. Diranno ai Cristiani che Dio si aspetta da loro che accolgano i non credenti in Chiesa e che alcune pratiche, che Mi onorano, dovranno essere modificate in modo tale da non arrecare offesa a questi visitatori. Presto la Mia Casa non apparterrà più a Me, perché si parlerà sempre meno della Mia Vera e Santa Parola.

Le nuove parole, che vi diranno venire dalle Mie Labbra, saranno usate, da parte della Mia Chiesa sulla Terra, per accogliere gli stranieri nella Mia Casa. E, mentre Io Me ne starò tranquillamente in un angolo, essi metteranno a soqquadro la Mia Casa; toglieranno i tesori e tutti i simboli che si riferiscono a Me, come anche la Mia amata Madre e le Stazioni della Via Crucis. La Mia Casa sarà spogliata di tutto ciò che ho di più caro e gli impostori prenderanno dimora in essa. Diventerà un luogo di strane cerimonie commemorative, di nuove ed insolite preghiere ed un nuovo libro andrà a sostituire il vecchio. Questo andrà avanti fino a quando Io non sarò costretto ad abbandonare la Mia Casa, poiché non sarà più degna della Mia Santa Presenza. Per quanto concerne tutti i Miei seguaci ingenui, essi vedranno solo quello che crederanno essere un tentativo di modernizzare la religione Cattolica.

Presto Io non avrò più la chiave della Mia Casa, poiché essi porteranno via anche quella. Allora, Io edificherò la Mia Dimora solo nei cuori dei Miei leali servitori consacrati, nei Miei amati seguaci ed in coloro che Mi apriranno il cuore. La Mia Casa è vostra. La Mia Casa è per tutti; ma quando Io accolgo i pagani nella Mia Casa, ciò non dà loro il diritto di costringere i figli di Dio ad accettare le loro usanze o a permettere che le loro cerimonie si svolgano nella Casa del Signore.

Non dovete mai permettere che la vostra Fede venga usata in questo modo o che sia compromessa per consentire ai pagani di macchiare la Mia Casa.

Il vostro Gesù

Da: https://messaggidagesucristo.wordpress.com/2014/05/29/18-maggio-2014-useranno-la-mia-casa-per-onorare-divinita-pagane-in-segno-di-rispetto-e-diranno-al-mondo-che-e-solo-per-giustizia/

 

I pagani, i quali rigettano la Verità, entreranno nella Mia Casa
Sabato, 15 novembre 2014, alle ore 10:22

Mia amatissima figlia, fai sapere che chiunque rifiuta il Libro della Rivelazione, nega la Parola di Dio. Esso, al suo interno, contiene la Verità e se un qualsiasi uomo dovesse svalutarlo, negasse le profezie predette, oppure vi facesse delle aggiunte di qualunque tipo, sarebbe gettato nella desolazione.

La Verità vi conduce alla Salvezza, e la Via verso il Nuovo Paradiso porta a Me. È solo attraverso di Me, Gesù Cristo, il Figlio dell’uomo, che all’umanità viene offerta la salvezza. Io Sono la Via e la Luce. È solo attraverso di Me ed accettando Chi Sono Io, che voi sarete in grado di vedere la Luce di Dio. Non c’è alcun altro modo. Seguite pure qualsiasi altro percorso vogliate, ma nessuno vi condurrà a Dio.

Se siete per Me, dovete onorare i vostri fratelli e sorelle mediante l’amore, la gentilezza e la pazienza. Non dovete giudicare gli altri a causa delle loro convinzioni religiose. Dovete amarli come Io li amo. Questo non significa che dobbiate abbracciare le loro convinzioni o mostrare rispetto per esse, poiché se lo faceste, allora Mi rinneghereste. Voi non potete servire due padroni. Non dovete mai offenderMi, mostrando fedeltà ai falsi dèi, anteponendoli a Me.

Il giorno in cui voi renderete omaggio ai falsi dèi, sotto il Mio Tetto, sarà il giorno in cui assalirò il Mio Tempio e distruggerò tutto ciò che si trova all’interno di esso. Quanto è tiepida la fede di alcuni dei Miei servitori, i quali desiderano far colpo sulla gente e cercano l’adulazione! Quanto poco rispetto Mi viene mostrato nella Mia Stessa Casa, mentre ogni cosa che Io vi ho dato è lasciata da parte con indifferenza, finché alla fine, niente di Me rimarrà all’interno della Mia Chiesa.

Voi, Miei amati seguaci e servitori consacrati, che rimanete fedeli alla Parola, porterete un pesante fardello. Dovrete sopportare il dolore e l’oltraggio allorché sarete testimoni dei sacrilegi, delle eresie e delle pratiche occulte. Sebbene molte di queste violazioni del Mio Sacro Corpo siano abilmente nascoste, coloro che sapranno veramente discernere ne saranno scioccati, ma impotenti, quando succederanno queste cose. L’inganno che risuonerà da ogni fessura, sarà tale, che ci vorrebbe un esercito di duemila uomini per impedire a questi impostori di fare del male.

Essi sono guidati da coloro che non vengono da Me. Si sono infiltrati nel Mio Corpo con mezzi subdoli, e ciò ha richiesto molto tempo prima che, alla fine, s’impadronissero completamente della Mia Chiesa. Presto, le loro azioni appariranno per quello che sono a coloro che sono stati Benedetti con il Dono dello Spirito Santo.

I pagani, i quali rigettano la Verità, entreranno nella Mia Casa, dove saranno accolti a braccia aperte. Vi diranno che dovrete mostrare amore per tutti i figli di Dio e far tacere coloro che potrebbero contrapporsi a loro. Pochissime persone difenderanno Me, Gesù Cristo, e coloro che oseranno opporsi a queste cerimonie blasfeme, le quali si terranno sugli stessi altari usati per ospitare la Mia Santissima Eucaristia, saranno messi a tacere.

I Miei nemici potranno anche impadronirsi della Mia Casa, ma non della Mia Chiesa, poiché essa è composta dai Cristiani di tutto il mondo. I fedeli, che consistono in coloro che si rifiuteranno di rinnegare la Parola di Dio e che non accetteranno mai una manomissione della Santa Parola di Dio, preserveranno la Mia Chiesa sulla Terra. Niente prevarrà contro di essa.

Il vostro Gesù

Da: https://messaggidagesucristo.wordpress.com/2014/12/02/15-novembre-2014-i-pagani-che-respingono-la-verita-entreranno-nella-mia-casa/

 

Chiesa, tutto quello che si nasconde dietro la Pachamama

Il caso della Pachamama continua a far discutere: dai “cinque inganni” al sangue di lama. Ecco le problematiche teologiche sulle statuette

Giuseppe Aloisi – Gio, 14/11/2019 – 13:00

Ancora voci di scandalo sollevate attorno alla comparsa della Pachamama durante il Sinodo panamazzonico: la Chiesa cattolica, attraverso alcuni suoi esponenti, sta tentando di spiegare perché quel simbolo non possa essere associato ad un paganesimo di ritorno.

Ma il “fronte conservatore” insiste sul punto: quelle statuette, per alcuni consacrati, commentatori e vaticanisti, non avrebbero dovuto fare il loro ingresso nei Giardini Vaticani. Per non parlare, poi, di quando e come gli idoli amazzonici sono stati posizionati all’interno della chiesa di Santa Maria in Traspontinaun giovane australiano ha prelevato quelle figure iconiche, optando per un lancio nel Tevere. Si tratta dell’immagine plastica di una reazione che non smette di far discutere e che continua a produrre qualche effetto.

Qualche giorno fa, un gruppo composto da cento studiosi ha diffuso un documento, in cui si parla di “atti sacrileghi” commessi da Papa Francesco.

I cento pretendono tanto un pentimento da parte del pontefice quanto una correzione fraterna da parte degli ecclesiastici. Non dovrebbero arrivare. Altrimenti il tutto suonerebbe come un’ammissione di colpa. Ma perché la Pachamama viene bersagliata, in specie da un punto di vista dottrinale, ormai da settimane?

L’Osservatore Romano, il 12 novembre scorso, ha pubblicato una riflessione a firma del vescovo Felipe Arizmendi Esquivel. Nella disamina del presule si legge: “. È una grande impudenza condannare il Papa come idolatra, perché non lo è stato né lo sarà mai. Al termine della cerimonia nei giardini vaticani, gli hanno chiesto una parola e lui si è limitato a pregare con il Padrenostro. Non c’è altro Dio all’infuori del nostro Padre celeste”. Jorge Mario Bergoglio, insomma, non ha commesso alcun atto sacrilego. E la Pachamama, per le popolazioni, non rappresenterebbe una divinità. Dunque, per conseguenza diretta, in Vaticano non si è insediata una forma di paganesimo indigeno. Eppure qualcuno continua a ritenere la presenza di quelle statuette un problema di grossa portata.

Come sembra valido nel caso dell’avvocato Gianfranco Amato, presidente dei Giuristi per la Vita, che questa mattina su La Verità ha elencato “cinque inganni” attribuibili alle raffigurazioni della “madre terra”. Si va dalla presunta natura divina, quella che invece gli amazzonici attribuirebbero eccome alle Pachamame, alla valenza politica, se non altro perché, per l’autore di questa riflessione, la Pachamama è anche stata elevata da alcuni leader a simbolo di una tanto prospettica quanto utopistica unificazione di tutti i popoli indigeni, passando per le problematiche di natura teologica, quelle che interessano i cristiano-cattolici, e per quelle legate alla sfera della “tolleranza” e della “inculturazione”. Possono essere elencati alcuni trait d’union, ma l’interrogativo di base rimane quello che circola dall’inizio del Sinodo: può un idolo entrare a far parte della iconografia cristiana?

Altri punti di vista, come quello espresso su Libertà e Persona, hanno messo in evidenza come in alcune zone del Sud America le Pachamame siano oggetto di veri e propri sacrifici. Viene citato, per esempio, il sangue di lama. Ma qualcuno, dalle parti di piazza San Pietro, pare sicuro che nulla d’idolatrico possa essere ascrivibile al culto delle statuette.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/chiesa-tutto-che-si-nasconde-dietro-pachamama-1784198.html

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sitoweb e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 6.148 follower

Archivi

visitatori

  • 9.204.955 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: