Marzo 2013

22 marzo 2013 – Io desidero che tutti i Miei seguaci conducano un periodo di digiuno dal prossimo lunedì fino alle ore 15:30 del Venerdì Santo

Io desidero che tutti i Miei seguaci conducano un periodo di digiuno dal prossimo lunedì fino alle ore 15:30 del Venerdì Santo
Venerdì, 22 marzo 2013, alle ore 21:45

Mia amatissima figlia, Io desidero che tutti i Miei seguaci conducano un periodo di digiuno dal prossimo lunedì fino alle ore 15:30 del Venerdì Santo.

Anche un piccolo segno di digiuno coglierà, per tutti voi, la comprensione del Mio Piano di Salvezza e il modo in cui potete aiutarMi a salvare le anime di tutti i peccatori.

È attraverso il digiuno che diverrete di nuovo integri. Purificando il vostro corpo, il vostro spirito ne sarà rinnovato. Desidero inoltre che riceviate il Sacramento della Confessione o qualche forma di riconciliazione a vostra disposizione. Vi prego, se non siete in condizione di ricevere questo Sacramento, allora accettate il Dono della Mia Indulgenza Plenaria che vi ho dato qualche tempo fa*.

Poi in spirito, Io desidero che vi uniate a Me, come se foste presenti con i Miei apostoli alla Mia Ultima Cena. Condividerete con Me il pane azzimo e mangerete con Me alla Mia tavola. Voi, Miei seguaci, potete condividere con Me, il Mio Calice della Sofferenza, mediante il vostro libero arbitrio, se doveste accettare la Mia offerta.

Se riuscirete ad accettare questo, voi, in espiazione per i peccati dell’uomo mortale, salverete milioni di anime. Io concederò la Misericordia ai peccatori più incalliti, in cambio del vostro dono della sofferenza.

Ecco la Preghiera della Crociata per voi se desiderate condividere il Mio Calice della Sofferenza.

Recitatela, tre volte, quando potete, ma preferibilmente durante ogni periodo di digiuno:

(Preghiera della Crociata n. 103 – Per condividere il Calice della Sofferenza con Cristo)

“Io mi presento a Te, caro Gesù, e ai Tuoi Piedi, per fare quello che Tu vuoi da me per il bene di tutti. Lasciami condividere il Tuo Calice della Sofferenza. Accetta questo dono da parte mia, così che Tu possa salvare quelle povere anime che sono perdute e senza speranza. Prendimi, nel corpo, così che io possa condividere il Tuo dolore. Custodisci il mio cuore nelle Tue Sante Mani e conduci la mia anima in comunione con Te. Attraverso il mio dono della sofferenza, lascio che la Tua Divina Presenza abbracci la mia anima, affinché Tu possa redimere tutti i peccatori e riunire tutti i figli di Dio, nei secoli dei secoli. Amen.”

Questo sacrificio da parte vostra, offerto a Me, Gesù Cristo, Redentore di tutta l’umanità, Mi permetterà di riversare la Mia Grande Misericordia sul mondo intero.

Cosa ancora più importante, Io salverò anche quelli che Mi odiano. Le vostre preghiere e il vostro sacrificio sono la loro unica Grazia di salvezza, poiché senza questa, verrebbero distrutti dal maligno.

Se non desiderate sopportare questa sofferenza, Io vi concederò grandi benedizioni e vi chiedo di proseguire con Me nel Mio cammino per risvegliare il mondo dal suo torpore, affinché Io possa sollevare il velo dell’inganno che lo ricopre.

Il vostro Gesù

* Nota: Messaggio di Gesù del martedì, 31 gennaio 2012, alle ore 21:30

“…Essi devono recitare questa preghiera per sette giorni consecutivi e verrà concesso loro il Dono dell’Assoluzione Totale e il Potere dello Spirito Santo:

(Preghiera della Crociata n. 24 – Indulgenza Plenaria per l’Assoluzione)

“O mio Gesù, Tu sei la Luce della terra. Tu sei la Fiamma che tocca tutte le anime. La Tua Misericordia e il Tuo Amore non conoscono confini. Noi non siamo degni del Sacrificio che hai fatto con la Tua morte sulla Croce, ma sappiamo che il Tuo Amore per noi è più grande dell’amore che noi abbiamo per Te. Concedici, o Signore, il Dono dell’umiltà, così che siamo degni del Tuo Nuovo Regno. Riempici di Spirito Santo, così possiamo marciare avanti e condurre il Tuo Esercito per proclamare la Verità della Tua Santa Parola e per preparare i nostri fratelli e sorelle alla Gloria della Tua Seconda Venuta sulla terra. Noi Ti onoriamo. Ti lodiamo. Ti offriamo noi stessi, i nostri dolori e le nostre sofferenze, come un dono a Te, per salvare le anime. Noi Ti amiamo, Gesù.  Abbi Pietà di tutti i Tuoi figli, ovunque possano trovarsi. Amen.”

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sitoweb e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 6.196 follower

Archivi

visitatori

  • 9.725.756 visite
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: