Settembre 2012

24 settembre 2012 – Qualsiasi uomo ne odii un altro, a causa della sua religione, non ama veramente Dio

Qualsiasi uomo ne odii un altro, a causa della sua religione, non ama veramente Dio
Lunedì, 24 settembre 2012, alle ore 15:55

Mia amatissima figlia, qualsiasi uomo ne odii un altro, a causa della sua religione, non ama veramente Dio.

Quanto mi ripugna essere testimone dell’ipocrisia di coloro che affermano di essere dei devoti seguaci di Dio. Queste persone minacciano di uccidere coloro che sono in disaccordo con loro e assassinano quanti insultano i loro dèi.

È un peccato odiare un proprio simile. È un peccato mortale uccidere un altro o cercare di ferire mortalmente un’altra anima in nome della religione.

Non sapete che se siete pronti a condannare a morte un altro perché insulta Dio, voi non state ubbidendo alle Sue Leggi?

Richiamo a gran voce tutte le religioni e tutte le fedi che dicono di credere in Dio. Se voi credete in Dio allora dovete mostrare amore verso gli altri anche quando essi vi tormentano o vi insultano.

Molte vie conducono a Mio Padre, ma c’è un solo Dio. Il Vero Dio è il Creatore del mondo e voi potete essere accettati nel Suo Regno solo quando amate il vostro prossimo, ciò include il fatto che amiate anche i vostri nemici.

È molto facile odiare un altro, perché gli spiriti maligni infestano e tormentano i figli di Dio in ogni istante. Quanto gioisce il diavolo quando un uomo religioso, che professa apertamente di amare Dio, incita all’odio e non ci pensa due volte prima di assassinare coloro che egli crede siano suoi nemici.

Non vi è uomo che sfuggirà al castigo se uccide un’altra persona. Nessun uomo sarà ammesso nel Nuovo Paradiso se ne uccide un altro nel Nome del Padre Mio.

Potrebbe essere difficile e potreste sentirvi feriti qualora un uomo insultasse la vostra fede, ma dovete pregare per lui e non dovete mai dimenticare il Comandamento “Non uccidere”.

I Comandamenti del Padre Mio sono molto semplici. Essi sono chiari. Non hanno bisogno di essere spiegati, ma guai all’uomo che infrange le Leggi del Padre Mio.

Il vostro Gesù

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sitoweb e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 6.227 follower

Archivi

visitatori

  • 8,577,313 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: